Sei in: Favignana - Michele Gallitto - Il bombardanento del 6 maggio 1943
Egadi Service Servizi Turistici
 
Isole Egadi
La laguna dello Stagnone
 Michele Gallitto
 
Home
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Michele Gallitto
 Previsioni Meteo
Previsioni meteo

Cerca:



Il bombardamento del 6 maggio 1943

L'episodio bellico più tragico per l'isola di Favignana fu l'incursione aerea degli alleati, effettuata giovedì 6 maggio del 1943, che causò una vera e propria strage tra la popolazione civile. Il Bollettino di guerra n. 1077 comunicava: "Reggio Calabria, Trapani, Marsala e l'isola di Favignana sono state bombardate da formazioni di quadrimotori: notevoli danni agli abitati e le perdite tra la popolazione". Trascurato dalla stampa dell'epoca, ho cercato di ricostruire l'episodio conversando con i vecchi del paese.
Il giorno prima dell'incursione aerea era stato visto un aereo alleato aggirarsi attorno alle isole; a Favignana erano state avvistate alcune zattere militari che se ne stavano riparate sotto costa tra lo stabilimento e il Faraglione e nel mare di Punta Lunga. Probabilmente aspettavano la notte per attraversare la rotta della morte. Una nave-ospedale si trovava in rada nei pressi del porto.
Giovedì 6 maggio 1943, intorno a mezzogiorno, diciotto aerei spuntarono da nord, calarono per il centro abitato ed iniziarono a bombardare. Per quanto riguarda la direzione di provenienza, la versione è sempre stata discordante: c'è chi sostiene che fossero arrivati da dietro la montagna e chi da Levanzo.
La verità è che, dopo aver bombardato Marsala e Trapani, gli aerei raggiunsero le Egadi dalla parte nord. Prima bombardarono Levanzo; qualche aereo si infilò nel "corridoio" di nord-ovest, cioè tra Punta Grosso di Favignana e l'isola di Levanzo. Ecco perché alcuni sono convinti che provenissero dalla montagna e altri invece da Levanzo. D'altronde, erano 18 apparecchi ed il raggio d'azione doveva essere vasto! È bastato ascoltare la gente anziana, fare dei sopralluoghi e consultare le carte d'archivio per arrivare a questa conclusione.
Le prime bombe ovviamente caddero in mare; poi venne colpita l'area portuale, il muro ovest dello stabilimento Florio, il mare della Praia, via Vittorio Emanuele, piazza Europa, via Florio, via Mazzini,


 

 

 



 

indietro

 
 
 
Sponsor
 
 
 

Credits - Requisiti di sistema - Contatti - Mappa del sito

EGADI SERVICE

Egadi Service
Link sponsorizzato  
Per la tua pubblicità su questo sito telefona
3477683430