Sei in: Favignana Le spiagge

Egadi Service Servizi Turistici
 
Isole Egadi
La laguna dello Stagnone
 Previsioni Meteo
Previsioni meteo

Ricerca:  

GUIDA ALLE CALETTE DELL'ISOLA
 
Favignana è tra le poche isole del Mediterraneo in cui è possibile l'accesso da terra alla maggior parte delle sue coste, che sviluppano circa 33 km lineari di baie, calette e spiagge sabbiose o di ciottoli, nonchè di scogli a volte comodi e piatti. Una caratteristica, questa, che lascia al visitatore la possibilità di trovare una tranquillità marina altrove inimmaginabile.
 

 

Cala Rossa prende il nome dal sangue che ne colorò le acque durante le guerre puniche, conosciuta come le più bella cala di Favignana.Il mare di Cala_Rossa è cristallino e gli scogli piatti sono l'ideale per prendere il sole La Cala è indicata sopratutto a chi può affrontare una lunga discesa, non è indicata per famiglie con bambini di età inferiore a tre anni , anziani e donne incinte

Calamoni è composta dalla successione di scogli affioranti e piccolissime calette sabbiose.Vi sono due principali accessi al mare: degli scogli abbastanza piatti e una spiaggetta di sabbia, Consigliata a tutti specialmente ai bambini.

Lido Burrone: Lasciando il paese di Favignana lungo la via che fiancheggia sulla sinistra il carcere una comoda strada asfaltata conduce a Lido_burrone l'unico grande lido dell'isola, Lido Burrone la più bella spiaggia dell'isola. Il mare, sempre di eccezionale trasparenza, spiaggia ideale per i bambini.

Cala Azzurra, Una delle cale principali e più belle, per il colore_del_mare, è indicata per tutti.

Praia è una bella spiaggia sabbiosa adiacente al centro di Favignana, comoda per chi non ha la possibilità di allontanarsi dal centro abitato. E' adatta ai bambini.

Cala Rotonda (Approdo_di_ulisse) è uno splendido porto naturale. Un suggestivo arco di pietra naturale (Arco_di_Ulisse) all'interno del quale ci sono piccole spiaggette facilmente raggiungibili a piedi da tutti. Da visitare le grotte raggiungibili a nuoto.

Punta Sottile Dominata dalla splendida e potente figura del faro di Punta_Sottile. Alla sinistra del faro ci sono due spiaggette di ciottoli ideali per famiglie con bimbi piccoli.

Cala Faraglioni è disagevolmenre accessibile da una sdradella accidentata ma la spiaggetta è una meraviglia di forma semicircolare protetta da un muro naturale offre la possibilità di stare all'ombra a qualsiasi orario. Uscendo dalla baia a destra è possibile raggiungere a nuoto le suggestive grotte. E' vietato immergersi con autorespiratori e pescare.

Cala del Pozzo è una baia con scogli e spiagge "stagionali" (ciclicamente formate e spogliate dal moto ondoso), distanti l'una dall'altra dai 50 ai 200 m. Lo scenario naturale è un'incantevole fusione cromatica che unisce il grigio poimbo di Marettimo, il bluintenso del del cielo il turchese del mare e l'abbagliante bianco della sabbia e degli scogli. Non è infrequente che ai colori già descrittisi aggiunga nel bagnasciuga il rosso corallo di una sabbia formata presumibilmente da conchiglie e ricci frantumati .Il pozzo è una delle baie più riparate dell'isola quando soffia lo scirocco che, pur giungendo impetuoso ai bagnanti, non riesce a increspare lo specchio d'acqua.I giorni di maestrale sono indicati per chi cerca un accesso al mare solitario e riservato: mentre tutti i turisti saranno accalcati a Cala Azzurra e alla grotta perciata, il pozzo resterà stupenda oasi per pochi: il mare mosso non impedirà comuinque di bagnarsi nelle vicine pozze d'acqua (ma un bagno completo è impossibile) e il forte vento frescofavorirà le abbronzature.L'accesso al mare è caratterizzato da una sorta di largo gradino di roccia abbastanza levigato che corre parallelo alla costa praticamente sul pelo dell'acqua,largo al massimo qualche metro; oltre questo gradino, l'acqua è già alta. Per superare questa piattaforma è importante indossare scarpette aderenti.
 

Lo Scalo Cavallo è un suggestivo terrazzamento situato sopra una scogliera a picco sul mare protetto da una parete di roccia. Struggente e romantico anche col mare agitato e frequrentato da decine di gabbiani, il sito è inoltre arricchito da una stupenda cava di tufo, imponente cattedrale di roccia scavata,visitabile senza eccessive difficoltà.Per accedervi coccorre percorrere il sentiero in salita incorniciato da un arco in pietra, benvisibile dalla terrazza.Dopo poche decine di metri si giunge a un maestoso atrio di roccia, da cui dipartono numerosi cunicoli di accesso alle cave (per la visita dei quli vige la raccomandazione di estrema prudenza esposta nel capitolo riguardante il tufo).Il più suggestivo conduce, sulla sinistra, attraverso una strettoria levigata e sabbiosa in discesa,a aduna sorprendente vista sul mare incorniciata dal taglio della galleria.Dal punto di vista balneare, la strada che snoda lungo la costa offre diverse opportunità.Dalla prima piazzola si può raggiungere facilmente una bella caletta dall'acqua bu e scogli non eccessivamente scomodi.La seconda piazzola conduce ad un eccesso diì semplice e comodo per i bagni di sole ma meno suggestivo.

San Giovanni Le suggestive e squadrate piscine_naturali che si snodano lungo la litoranea sono in realtà tra le più antiche cave di tufo dell'isola, risalenti a periodi remotissimi, sprofondate per fenomeni di bradisismo nel corso dei secoli. E' l'unica zona dell'isola in cui vige divieto di balneazione.

 

Foto di Antonio Noto ed Elio Faraci

 
Credits - Requisiti di sistema - Contatti - Mappa del sito
LiveStats® .XSP