Favignana il paese Favignana IL paese FAVIGNANA Le Cave

 

FAVIGNANA il paese

 

Il paese di Favignana


Il primo nucleo del paese fu edificato verso la meta'† del 1600 e fu il rione S. Anna, dove infatti si trovano le case piu' antiche e piu' belle.
Prima di allora, per almeno due millenni, la popolazione abita le grotte. Ma fin dall'800 900 d.C. i saraceni costruirono torri di difesa, di cui alcune successivamente furono ampliate dai cristiani in fortezze: sono i Forti_Santa_Caterina, che domina dall'alto della montagna omonima, S. Giacomo, che è l'attuale Casa di Reclusione, S. Leonardo, che fu abbattuto per fare posto ai magazzini del Porto e alla Villa_Florio.


Gli edifici Florio. Il visitatore, prima ancora di sbarcare, viene attratto da due edifici: sulla sinistra della baia, un Palazzotto_quadrato che domina con sussiego l'intero Porto e, sulla destra, un vasto Stabilimento proprio in riva al mare:
sono la Villa Florio e lo stabilimento elette tonnare che porta ancora quel nome.
Alla famiglia Florio, Favignana deve la fioridezza economica che le arrise dalla seconda meta'† del 1800 fino all'ultima guerra.
Villa_Florio, costruita intorno al 1876 dall'architetto palermitano Giuseppe Damiani Almevda, con i suoi merli e pinnacoli, pur senza avere alcuna pretesa di bellezza, rappresenta senza alcun dubbio l'insegna della piu'  potente famiglia italiana del XIX secolo e di una delle massime fortune economiche europee.
I Florio l'abitarono durante la stagione della mattanza, con un tenore di vita sfarzoso che, da quanto abbiamo appreso, non disgustava affatto gli abitanti dell'isola ma li stupiva e quasi li divertiva. Decaduta la potenza dei proprietari ed estintasi la famiglia, la villa passa al Comune di Favignana.
Lo Stabilimento Florio fu senz'altro, all'epoca in cui venne progettato, uno dei piu' grandi e belli d'Europa; vi si compiva l'intero ciclo di lavorazione del tonno e di inscatolamento del pesce azzurro. Resta comunque un modello di edificio industriale del 1800. Annessi ai padiglioni di lavorazione, sono un molo di sbarco con attrezzature per il sollevamento dei tonni e la pesatura, magazzini per le reti e la palazzina degli uffici. All'interno in un giardino ben protetto dal vento,crescono stupendi esemplari di alberi esotici, piantati dai Florio.

Tratto dal libro Egadi Mare E Vita Mursia Editore

                       

 



 

 

 

 


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.